2008 - Papa Benedetto XVI a Genova

  • Perchè

    percheLa Pastorale Giovanile, in unione con la Consulta Diocesana e con l’Arcivescovo, ha deciso di dare inizio per l'anno pastorale 2016-2017 ad una attenzione particolare al mondo giovanile indicendo l'anno "Gioia Piena".
    Da molti anni si parla della necessità di una conversione pastorale in chiave più missionaria. Il Cardinale ne parla diffusamente nella Lettera per la conclusione della visita pastorale che è stata pubblicata nell’avvento del 2014.

    Molti giovani, come ben sappiamo, si allontanano dalla Chiesa anche perché vittime di una cultura inquinata e ideologica; tuttavia, in loro abita un forte desiderio di felicità e di verità. Tutti i giovani hanno il diritto di ascoltare un invito appassionato e gioioso a conoscere e a seguire Gesù; a questo diritto corrisponde il dovere della Comunità Cristiana di far conoscere il Signore a tutti.
    La proposta di Gesù ai giovani è una proposta di gioia, è la risposta al bisogno di felicità che abita nel cuore di ogni ragazzo. Proprio la persona di Gesù sarà al centro di questo anno.
    La frase del Vangelo "Vi dico queste cose perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena”, riassume pienamente l'opera di Gesù che agisce per noi, per la nostra felicità.
    L'anno vorrebbe essere un modo di rilanciare tutta la pastorale giovanile in chiave più missionaria.
    Il titolo e il logo esprimono l’idea che la vita cristiana con Gesù dona gioia, felicità e speranza per tutti. La missione, come tutta la pastorale giovanile, ha un orizzonte vocazionale finalizzato ad aiutare i giovani a scoprire e realizzare la pienezza della propria felicità nella volontà di Dio. Gesù è vivente nella Chiesa. E’ importante che le iniziative non siano mai di una singola o di una singola associazione ma della chiesa; questa idea di ecclesialità è espressa nel Vangelo dal gesto di Gesù di mandare gli apostoli e i discepoli a due a due. Non si parte da zero; è importante far conoscere ciò che già esiste. La preghiera e il digiuno di tutta la comunità cristiana devono essere il sostegno della missione.

  • A chi è rivolto quest'anno

    chiI giovani, protagonisti e destinatari di quest'anno, sono quelli dai 14 anni fino ai 30-35enni, in particolare coloro che hanno già ricevuto la Santa Cresima; la grazia dello Spirito Santo ricevuta durante la Confermazione sarà la forza principale che sosterrà tutta la missione. Le attività dei giovani durante l'anno saranno fatte dagli stessi giovani per i giovani, nella semplicità dell'annuncio.

    E’ fondamentale la responsabilità personale: ogni giovane cristiano deve sentirsi un missionario, a scuola durante la lezione, all’università, sul posto di lavoro, nella quotidianità. Il primo ambito missionario sono i rapporti interpersonali.
    Inoltre è indispensabile la disponibilità a superare i particolarismi, gli individualismi personali e delle associazioni perché deve essere evidente la Chiesa in cui Gesù vive; i giovani scout, di Azione Cattolica, di CL, di Sant’Egidio, dei gruppi parrocchiali, devono assolutamente essere uniti.
    E’ importante che tutti gli adulti cristiani, genitori, insegnati, docenti, educatori accompagnino lo sforzo dei ragazzi.

  • Il Logo

    logo

    Gli elementi principali del logo sono tre: la Croce, le colline e il mare illuminati dal sole e i giovani.


    La Croce, elemento centrale insieme all’Eucarestia, è fulcro e punto di partenza dei raggi che compongono tutto il logo, a simboleggiare una chiesa in uscita e testimone.


    Le colline e il mare illuminati dal sole sono l’immagine di Genova, evidenziata anche dalla forma dei raggi, simile a quella dei moli del porto.


    I giovani, i protagonisti dell’evento, sono rappresentati da una serie di persone stilizzate che a partire dall’Eucarestia prendono uno slancio verso il mondo, in
    quanto testimoni di Cristo.

     

     

  • Gruppi di Lavoro

    gruppoI gruppi di Lavoro sono 12; per ognuno di esso ci sono alcune persone che coordineranno le attività, in particolar modo un giovane, un sacerdote e una religiosa.

    I gruppi sono aperti se volete unirvi!
    Questi sono i gruppi di lavoro e gli indirizzi mail, per poterli contattare:

    1. Comunicazione Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    2. Servizio a chi è in difficoltà Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    3. Scuola e Formazione Professionale Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    4. Università Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    5. Lavoro Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    6. Feste Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    7. Città, musica, cultura e sport: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    8. Preghiera Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    9. Catechesi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    10. Diocesi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    11. Estate Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    12. Evento finale Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    Lo Spirito santo e la Beata Vergine Maria Stella dell’Evangelizzazione accompagneranno certamente ogni attimo della missione i Gruppi di Lavoro.

  • In Parrocchia e/o Vicariato

    vicariato parrocchiaI gruppi giovanili già esistenti, gruppi parrocchiali, Azione Cattolica, scout COCA-Clan-noviziato-reparto, etc... potrebbero partecipare all'anno nel seguente modo:

    • Fare riunioni all’aperto, uscire, nelle piazze, nei giardinetti pubblici.
    • Creare collegamenti con le scuole del territorio per promuovere la raccolta mensile di generi alimentari nelle scuole collegarle ai Centri di Ascolto, alle Mense etc…
    • Regali di Natale e di Pasqua agli anziani
    • Ogni mese organizzare una cena di strada per festeggiare i compleanni delle persone nate in quel mese, eventualmente con un regalo per tutti, bambini, giovani e adulti; sicuramente per i 18 enni.
    • Promuovere la partecipazione ad eventi in altre parti della città.
    • Promuovere una grande pulizia del quartiere.
    • Partecipare alle feste patronali.
    • Gemellaggi fra due vicariati (ad es. Albaro e Rivarolo) e fare almeno una iniziativa insieme
    • Riscoprire il Venerdi come giorno di digiuno e fare delle raccolte in denaro come frutto del digiuno e aiutare i paesi in via di sviluppo
    • Fare tavoli e gazebos nelle zone più frequentate del vicariato e in parrocchia con vangeli e materiale vario

    Sarebbe inoltre bello che ogni gruppo pubblicizzasse anche al di fuori della propria parrocchia e vicariato le attività proposte in modo da coinvolgere il più possibile i giovani e non solo.

     

  • Evento finale

    evento23/24 Settembre 2017

    Grande festa/concerto finale al Porto Antico con musica e testimonianze; proseguimento con la trasformazione del Piazzale delle Feste in una grande cappella dove vegliare e pregare tutta la notte e all’alba celebrazione dell’Eucarestia.
    L'evento farà parte delle attività di un gruppo di lavoro che si formerà durante l'anno.