• Editoriali
  • Giovani, Gioia Piena che nasce dal Congresso

Giovani, Gioia Piena che nasce dal Congresso

"Vi dico queste cose perchè la mia gioia sia in voi e la vostra gioia piena". Queste parole di Gesù in un certo senso riassumono il senso dell'opera e della predicazione di Nostro Signore: tutto ciò che lui ha detto e ha fato è per la gioia dell'uomo, di ogni uomo e perchè questa gioia piena.
A queste parole di Gesù si sono ispirati i giovani che, durante lo scorso anno pastorale 2015-16, hanno fatto un percorso mensile di preparazione in vista di ciò che accadrà dopo il Congresso Eucaristico Nazionale.
Il congresso ha come titolo principale "L'eucarestia fonte della Missione"; la conseguenza più ovvia ed il frutto naturale della celebrazione del congresso ci auguriamo sia quello di un rinnovato slancio missionario che coinvolga, come più volte ha ricordato il nostro Cardinale, ogni persona, ogni parrocchia, ogni realtà ecclesiale, ma soprattutto ogni gesto: si tratta di fare in primis le cose di sempre con uno spirito nuovo, più attento a chi si è allontanato dalla Fede e della Chiesa, più orientato all'annuncio della Buona Novella di Gesù, al cammino che conduce alla gioia piena. Nell'esortazione apostolica Evangelii Gaudium il Santo Padre invita con entusiasmo ogni cristiano, laici, religiosi e consacrati, ad intraprendere con coraggio una conversione missionaria di tutta la propria vita personale e comunitaria.
In aggiunta ad un rinnovamento missionario di ciò che ogni cristiano quotidianamente vive, a scuola, in famiglia, sul lavoro, per strada, alcuni giovani genovesi, quei giovani che si sono preparati nella preghiera e nella condivisione per un anno, hanno deciso di fare qualcosa in più, qualcosa di nuovo, qualcosa di speciale perchè possano raggiungere quella Gioia Piena di cui ha parlato Gesù. Dal Cammino fatto e dalla ispirazione dello Spirito santo, anima della missione, sono emerse alcune idee nuove, fresche, aperte che, diventando azioni concrete, vorrebbero raggiungere tanti giovani.
La speranza è che tutti i giovani cattolici genovesi, dalle parrocchie e dalla scuole, dalle associazioni e dai movimenti, si lascino coinvolgere in questa avventura missionaria per il bene di tanti amici, fratelli e sorelle che non conoscono Gesù e la vita della Chiesa, dove abita la vera gioia. La forza missionaria viene dallo Spirito Santo e quindi ogni ragazzo che ha ricevuto la Cresima, l'ha ricevuta tutta.
Il grande incontro organizzativo che sancirà partenza di GioiaPiena sarà sabato 1 ottobre, mese missionario, memoria di Santa Teresa di Gesù Bambina, patrona delle missioni, alle ore 19 fino alle ore 22.30 presso l'Istituto Don Bosco di Sampierdarena, con la cena al sacco da condividere.
All'incontro sono invitati tutti i ragazzi, gli adolescenti e i giovani che hanno ricevuto la cresima, dai 13-14 anni in su; durante l'incontro i giovani potranno aderire ad un gruppo di lavoro, in un ambito di loro interesse, che durante l'anno produrrà qualche gesto ed iniziative speciali per vivere insieme la Gioia Piena del Vangelo e dell'amicizia con Gesù.
Maria, Regina delle Missioni, ci accompagni.

Mons.Nicolò Anselmi - Vescovo Ausiliare e responsabile Pastorale Giovanile della diocesi di Genova