Genova verso la GMG di Lisbona del 2023

Facebooktwitterredditpinterestlinkedinmail

Ai seguenti link tutte le informazioni sempre aggiornate

Il sito ufficile  www.lisboa2023.org
Le news dalla Pastorale Giovanile nazionale giovani.chiesacattolica.it/gmg
Il canale YouTube www.youtube.com/Lisboa2023
La pagina Facebook www.facebook.com/giornatamondialedellagioventu
L’account Instagram www.instagram.com/lisboa2023_it/

.

.

Com’è nata

La Giornata Mondiale della Gioventù (GMG) è l’incontro dei giovani provenienti da tutto il mondo con il Papa. È anche pellegrinaggio, celebrazione della gioventù, espressione della Chiesa universale e momento intenso di evangelizzazione per il mondo giovanile.

Mira a fornire a tutti i partecipanti un’esperienza universale della Chiesa, favorendo un incontro personale con Gesù Cristo. È un nuovo stimolo alla fede, alla speranza e alla carità dell’intera comunità del Paese ospitante.

Secondo molti, è la più bella invenzione di Papa Giovanni Paolo II. Nel 1984 il Papa decise di organizzare un incontro per la Domenica delle Palme, a Roma, per celebrare il Giubileo dei giovani dell’Anno Santo della Redenzione 1983-1984. Erano attesi sessantamila pellegrini, ma all’evento parteciparono duecentocinquantamila giovani provenienti da diversi Paesi del mondo.

Rivolgendosi al Collegio cardinalizio e alla Curia romana, il Papa così spiegò la creazione della GMG: «Tutti i giovani devono sentirsi accompagnati dalla Chiesa: per questo tutta la Chiesa, unita al Successore di Pietro, si sente più impegnata, a livello mondiale, con i giovani di oggi, le loro preoccupazioni e richieste, la loro apertura e le loro speranze , per rispondere alle loro aspirazioni, trasmettendo la certezza che è Cristo, la Verità che è Cristo, l’amore che è Cristo, attraverso un adeguato processo di sviluppo».

Per una cronistoria della GMG clicca qui.

Cosa si fa

Durante la Giornata Mondiale della Gioventù, nell’arco di una settimana, vengono accolti giovani da tutto il mondo, prevalentemente in strutture pubbliche (palestre, scuole, padiglioni…), in quelle parrocchiali o in famiglia.

I momenti salienti sono le celebrazioni alle quali il Papa è presente, come la cerimonia di benvenuto e di apertura, la Via Crucis, la veglia di preghiera e, l’ultimo giorno, la S. Messa di chiusura.

Le “Giornate nelle diocesi” (gemellaggio) precedono la settimana della GMG e prevedono l’ospitalità dei giovani di tutto il mondo nelle comunità parrocchiali delle varie diocesi del Paese ospitante e, in alcuni casi, nelle diocesi dei paesi limitrofi.

Le “Giornate nelle diocesi” per la GMG di Lisbona 2023 si svolgeranno da nord a sud del Portogallo, isole comprese, dal 26 al 31 luglio 2023.

I simboli

La Giornata Mondiale della Gioventù è accompagnata e rappresentata da due simboli: la croce pellegrina e l’icona della Madonna Salus Populi Romani. Nei mesi precedenti ogni GMG, i simboli intraprendono un pellegrinaggio per annunciare il Vangelo e per accompagnare in modo speciale i giovani e le loro realtà.

Il logo

Il logo della GMG di Lisbona, ispirato al tema Maria si alzò e andò in fretta (Lc 1,39), ha come elemento principale la Croce attraversata da un sentiero dove sorge lo Spirito Santo.

È un invito rivolto ai giovani perché non stiano fermi e siano i protagonisti della costruzione di un mondo più giusto e fraterno, come ha spiegato l’autrice, la giovane designer portoghese Beatriz Roque Antunes.

I colori evocano la bandiera portoghese poi sono presenti La Croce – Il sentiero- Il Rosario – Maria

Il tema

Maria si alzò e andò in fretta (Lc 1,39) è la citazione biblica scelta da Papa Francesco come motto della Giornata Mondiale della Gioventù che si terrà per la prima volta in Portogallo, nella capitale Lisbona, dall’1 al 6 agosto 2023. La frase biblica apre il racconto della Visitazione (la visita di Maria alla cugina Elisabetta), episodio successivo all’Annunciazione (l’annuncio dell’angelo a Maria che sarebbe stata madre del Figlio di Dio, tema della GMG a Panama).

Maria di Nazaret è la grande figura del cammino cristiano: ci insegna a dire di sì a Dio. Nell’episodio biblico della Visitazione l’atto di alzarsi in piedi presenta Maria sia come donna di carità sia come missionaria. Partire in fretta rappresenta l’atteggiamento indicato da Papa Francesco per la GMG di Lisbona: «che l’evangelizzazione dei giovani sia attiva e missionaria, perché così riconosceranno e testimonieranno la presenza del Cristo vivente».

l’inno

L’inno della Giornata Mondiale della Gioventù di Lisbona, intitolato “Há Pressa no Ar”, è ispirato al tema Maria si alzò e andò in fretta (Lc 1,39) e parla del “sì” di Maria e della sua fretta di incontrare la cugina Elisabetta, proprio come il versetto biblico dice.

Il testo è di João Paulo Vaz, sacerdote; la musica di Pedro Ferreira, insegnante e musicista, entrambi della diocesi di Coimbra, nella regione centrale del Portogallo. Gli arrangiamenti sono stati realizzati dal musicista Carlos Garcia.

L’inno è stato registrato in portoghese e anche in una versione internazionale che raccoglie cinque lingue (portoghese, inglese, spagnolo, francese e italiano).

La preghiera ufficiale

La preghiera, scelta per la prossima Giornata Mondiale della Gioventù di Lisbona (1-6 agosto 2023), si ispira al versetto biblico Maria si alzò e andò in fretta (Lc 1,39), che ci trasmette un’immagine di Maria sia come donna caritatevole, sia come missionaria.

Proprio questo è l’invito che papa Francesco rivolge ai giovani affinché “riconoscano e testimonino la presenza viva di Cristo”.

Di seguito è riportato il testo in italiano della preghiera ufficiale:

Nostra Signora della Visitazione, 
che ti sei alzata e sei andata precipitosamente al monte per incontrare Elisabetta,
fa’ uscire anche noi, per incontrare i molti che ci aspettano 
e consegnare loro il Vangelo vivo: 
Gesù Cristo, tuo Figlio e nostro Signore!

Andremo veloci, senza distrazioni né ritardi, 
ma con prontezza e allegria.
Andremo tranquilli, perché chi ha Cristo nel cuore porta con sé la pace,
infatti, fare del bene è il miglior benessere.

Nostra Signora della Visitazione, 
con la tua ispirazione, questa Giornata Mondiale della Gioventù
sarà la celebrazione di Cristo che portiamo con noi, come hai fatto anche tu.
Fa’ che sia un’occasione di testimonianza e condivisione,
fraternità e ringraziamento,
ognuno di noi cerchi coloro che sempre aspettano.

Con te continueremo questo cammino di incontro,
affinché anche il nostro mondo possa riunirsi,
in fraternità, giustizia e pace.

Aiutaci,
Nostra Signora della Visitazione,
a portare Cristo a tutti, obbedendo al Padre e con l’amore dello Spirito Santo!